Compagnia

 

Manifesto di intenti

La compagnia Makiro ragiona in maniera complicata ma si esprime attraverso spettacoli semplici e comici. Facciamo spettacoli come il panettiere fa il pane e il fisico la sua ricerca : cercando di dare il nostro contributo all’evoluzione umana. I nostri spettacoli sono dunque come ci sognamo il mondo : accessibili a tutti e auto-ironici, perché smettendo di prenderci sul serio ci diamo una possibilità di movimento, di cambiamento.

Scriviamo storie per necessità, e le raccontiamo affinché che chi le sente torni a casa con un sogno, una chiave di lettura in più, o almeno un indizio per la propria ricerca.

Le storie nascono dove il filosofo riflette e il poeta contempla, in mezzo al vuoto che l’uomo vorrebbe riempire per non avere paura. E’ lì che viaggiamo per scrivere e che portiamo il nostro pubblico, in sicurezza all’interno di una metafora.

 

 

Aurélia Dedieu

moi
33 anni. Francese. Vive a Torino. Dopo un liceo teatrale, una laurea a Parigi in Scienze Politiche e la seconda a Torino in Scienze dell’educazione, si diploma nel 2010 presso la scuola Atelier Teatro Fisico di Philip Radice. Frequenta workshop e corsi con Carlo Boso, Jean-Hervé Appere, Rita Pelusio, André Casaca, Anne Marenco, Jeanne Vitez, …
Nel 2010, crea lo spettacolo Funky Pudding insieme a Luigi Ciotta, spettacolo che gira per 4 anni e fa più di 150 repliche in tutta l’Europa. Nel 2015, diplomata all’Accademia dell’ Istituto MOD.A.I. di Marco Farinella, diventa così insegnante di vocalità. In parallelo, crea la compagnia Makiro e lo spettacolo S.O.S, Storia di un’Odissea psicoSomatica con la regia di Giuseppe Vetti.