Un sintomo che è raro, e che vi potrà sembrare un po’ strano forse, è l’anosmia…ovvero l’assenza totale d’olfatto. Io sono nata senza, cioè dall’infanzia non sentivo nessun odore. Non sapete quante barzellette si possono fare sugli anosmici…non senti le puzze, non senti la spazzatura…i miei compagni di liceo ridevano meno quando sono esplose le fogne della struttura per ben 3 giorni! A parte gli scherzi, non senti degli odori che tutti ti raccontano come bellissimo: l’odore di una rosa, di una torta appena sfornata, i profumi da portare tutti i giorni…e per assurdo non senti te stesso. Io ero terrorizzata dalla possibilità di puzzare, dopo una corsa o appena sudavo, non sapevo se l’altro lo sentiva…insomma, uno stress. Ma se ci pensate anche in una coppia l’olfatto è importante, il “sentire” l’altro in particolare nelle relazioni intime è un’esperienza sensoriale penso per tutti primordiale.

I miei genitori hanno pensato fosse un fattore genetico: le mie due nonne, sia materna che paterna, non avevano l’olfatto neanche loro! Pensate che combinazione…Essendo un sintomo determinato come genetico, io non mi sono mai posta domande a riguardo. Ero così e basta…Finché, cominciando a fare dei lavori energetici, non ho incontrato una persona che mi ha proposto di fare una terapia olistica che si chiama Theta Healing. All’epoca non avevo ancora molta dimestichezza con le terapie olistiche, non sapevo tanto bene a cosa andavo incontro e non pensavo minimamente mi avrebbe cambiato fisicamente…eppure, dopo la terapia ho cominciato a sentire! Sono tornata a casa quella sera, ho cominciato a cucinare per cena e ho percepito che qualcosa era cambiato! Non potete immaginare le lacrime di gioia che mi sono arrivate, la curiosità di annusare tutto e la felicità che provavo. Sono passati tre anni e sento tutt’ora…ho parlato con dei medici, qualche volta un po’ dubbiosi, che mi hanno chiesto di fare un test di olfattometria (sì sì esiste!) in ospedale che ho superato riconoscendo 13 odori sui 26 che mi venivano proposto…per me un record!

Tutta questa esperienza mi ha fatto capire che il corpo è meraviglioso e che non per forza tutto è prestabilito…esistono tante strade alla guarigione!